La soglia

Quando si nuota c’è un momento molto particolare, una specie di soglia che, pian piano, si impara a riconoscere.

Prima di raggiungere quel momento ogni bracciata, ogni battito di gambe, ogni respiro nascono di volontà, per la voglia di andare avanti nonostante la fatica, una fatica che fa pensare "quante ne mancano ancora?" quasi ad ogni bracciata, soprattutto se si è fuori allenamento.

E’ una soglia banalmente spiegabile con la fase di riscaldamento eppure… eppure il momento in cui la si supera è qualcosa che riesco a gustare ogni singola volta in cui avviene: è come se il corpo dicesse "ok, ora smettiamo di giocare e cominciamo a fare sul serio" e cominciasse a lavorare a pieno regime; è il momento in cui braccia, gambe e polmoni cominciano a lavorare in autonomia, senza bisogno di pensarci più.

Ed è così che le vasche cominciano a passare una dietro l’altra, a ripetizione, come se ne avessi sempre più fame, come se non rappresentassero più lo stesso sforzo di prima.

Ed è così che mi ritrovo alla fine dell’ora di allenamento a dirmi, quasi inconsciamente e sicuramente inaspettatamente, "ma come? è già finita?" e ad aspettare con ansia il momento in cui tornerò a tuffarmi e di nuovo assaporerò il superamento di quella soglia.

Che meraviglia.

Aries

Finché potrò continuerò ad osservare. Finché osserverò continuerò ad imparare. Finché imparerò continuerò a crescere. Finché crescerò continuerò a vivere.

Potrebbero interessarti anche...

3 risposte

  1. xleonardo ha detto:

    Si, sono d’accordo, è una bella sensazione. Ciao.

  2. utente anonimo ha detto:

    ho provato la stessa sensazione quest’estate, dopo più di un anno che non nuotavo ho fatto una settimana ad andare tutti i giorni in piscina e riscoprire che era come se non avessi ami smesso è stato incredibile, all’inizio dicevo non riesco a fare nemmeno dieci vasche poi piano piano continuavo a nuotare e non mi accorgevo più di niente, non sentivo fatica o dolore ma solo la voglia di continuare a fare avanti e indietro nell’acqua…..è stato bellissimo

  3. Aries ha detto:

    @Ben: esattamente quel che intendo. Il fatto poi che si ripeta ogni volta ti dà  anche il piacere di attenderlo e poi di gustarlo ogni volta 🙂

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Plugin WordPress Cookie di Real Cookie Banner